Cosa sono i peptidi corti?

29.10.2020, 09:59

Cosa sono i peptidi corti?

I peptidi sono componenti cellulari che svolgono fondamentali funzioni biologiche, composti da sequenze di amminoacidi (residui). I peptidi corti sono formati dall’unione di 2, 3 o 4 residui. Lo studio dei peptidi come importanti bioregolatori nasce nel 1973 in seguito alle ricerche condotte in Russia dall’equipe del Professor Vladimir Khavinson, i cui lavori hanno dimostrato la grande utilità di queste molecole per il buon funzionamento dell’organismo. I peptidi corti sono oggi disponibili per una grande varietà di applicazioni, e ci aiutano a mantenerci in salute e a migliorare la qualità della nostra vita.

Quanti tipi di peptidi ci sono?

 Proprio a causa della molteplicità delle loro funzioni, esistono numerosi peptidi, per garantire il corretto funzionamento dell’organismo, e regolare le funzioni del corpo. I peptidi apportano benefici non solo contrastando i naturali processi di deterioramento dovuti all’invecchiamento. Essi possono anche funzionare come cura per organi specifici, ad esempio facilitando il recupero di situazioni morbose in ghiandole come il fegato, oppure svolgere una cruciale funzione di supporto a organi molto delicati come il cervello.

Differenza tra peptidi corti, peptidi lunghi e proteine

Nei peptidi corti la catena di amminoacidi è formata da pochi residui, al massimo quattro. I peptidi lunghi contengono un numero di amminoacidi non superiore a 50. Se consideriamo il peso molecolare, i peptidi – che comprendono quindi sia i corti, sia i lunghi – raggiungono valori massimi intorno ai 5000 daltons.  Oltre questo numero, entriamo nel campo delle proteine, complesse macromolecole con catene formate anche da diverse centinaia di amminoacidi e con pesi molecolari dell’ordine migliaia di daltons.

Quali sono alcune tra le più importanti funzioni dei peptidi corti?

 I peptidi corti hanno diverse importanti funzioni biologiche,  fra le quali:

  • Rallentare il processo d’invecchiamento in generale;
  • Lenire l’infiammazione provocata da fenomeni degenerativi a carico delle articolazioni;
  • Attivare la telomerasi, con decisivi effetti sulla sintesi e crescita dei telomeri, e quindi sul ringiovanimento cellulare;
  • Riparare i danni prodotti da stress ossidativo (provocato per es. da radicali liberi);
  • Contenere lo sviluppo di malattie degenerative come diabete, osteoporosi, artrite reumatoide, aterosclerosi, morbo di Alzheimer.

 Usi e vantaggi dei peptidi corti

La grande varietà di prodotti a base di peptidi corti oggi disponibile, permette di avere a disposizione armi potenti per contenere l’avanzare di molti inevitabili processi biologici. Il tempo che passa provoca l’insorgere di indesiderati meccanismi, principalmente legati all’invecchiamento. Poter contare su prodotti che combattono in modo efficace l’avanzare dell’età, è un grande opportunità. Rimanere in perfetta salute senza subire le ingiurie del tempo è ora possibile, utilizzando queste prodigiose sostanze: i peptidi corti.

Meccanismi di funzionamento dei peptidi corti 

Le diverse  funzioni  svolte dai peptidi  dipendono dai tipi di amminoacidi che li compongono, e da come sono disposti nella catena. Il meccanismo d’azione dei peptidi si basa in primis sulla possibilità di legarsi a recettori specifici, posti sulla membrana della cellula.  In seguito a questo legame, si innesca un meccanismo di trasmissione dell’informazione, che arriva fino al nucleo cellulare. Qui, il segnale provoca l’attivazione e la regolazione dell’espressione del gene coinvolto.

In che forma posso utilizzare i peptidi corti?

La ricerca che riguarda questi integratori alimentari è sempre al lavoro, sia per identificare nuovi peptidi, sia per la sperimentazione riguardo alle tecnologie industriali per produrli. I peptidi provengono da preparazioni che utilizzano tessuti animali, oppure da sintesi chimica, come i peptidi a catena corta di Khavinson. I peptidi corti sono disponibili in diverse forme (orogranuli, capsule e spray), e ognuno di essi ha meccanismi d’azione specifici per regolare e migliorare l’efficienza dei processi biologici.

Quali sono i peptidi disponibili e a cosa servono? 

Grazie ai grandi avanzamenti raggiunti  dei reparti di Ricerca e Sviluppo, efficaci peptidi corti sono disponibili da tempo, altri in fase di studio.

Fra gli integratori alimentari bioattivi disponibili:

  • EPITALON® spray
    • Per regolare i bioritmi tramite modulazione del livello di melatonina;
  • EPITIDE® Oropeps
    • Effetti benefici multipli, per es. rallentamento dell’invecchiamento e attivazione telomerasi;
  • LIVPROTECT®
    • Per proteggere il fegato
  • STRESSFOLL®
    • Funzione di supporto alle funzioni del cervello
  • IMMUNGET®
    • Per sostenere il sistema immunitario

 

 

Other news
21.02.2020

La ricerca di nuove sostanze sicure ed efficaci a basso peso molecolare che stimolano la rigenerazione della pelle è un obiettivo importante della cosmetologia. Questo…

21.02.2020

Il termine “Peptide” è molto diffuso nel mondo della biochimica ed è un nome generico per una piccola catena di aminoacidi. Gli aminoacidi sono i…

21.02.2020

EPITALON® Spray è una nuova generazione di integratori alimentari bioattivi. Il complesso presentato di aminoacidi porta l’orologio biologico interno in conformità con il ciclo del…

21.02.2020

Il peptide AEDL negli esperimenti sulle colture cellulari si è affermato come uno strumento efficace che stimola i processi di rinnovamento cellulare e aumenta l’attività…